Friends link: chilicase.ca nobis melao Chrome Hearts Jewelry Online Chrome Hearts Hoodie nobis nobis parka
Istituto Oncologico Romagnolo - IOR e IRST
IOR e IRST

La qualità degli standard nell’Assistenza e nella RicercaClinica oncologica raggiunta in Romagna attraverso l’integrazione dell’attività dell’Istituto Oncologico Romagnolo (IOR) con le Divisioni Oncologiche dei diversi Ospedali ha portato alla nascita dell’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRST), più comunemente detto “Istituto Tumori della Romagna”, inaugurato a Meldola (FC) il 22 settembre 2007.

L’idea di un centro “romagnolo” di ricerca, ricovero e cura in campo oncologico ad alto livello, sia nazionale che internazionale, è nata proprio all’interno dell’Istituto Oncologico Romagnolo da parte del prof. Amadori, membro del Comitato Medico Scientifico IOR, il quale intuì che gli ottimi risultati raggiunti grazie all’impegno dei Volontari IOR nel campo dell’Assistenza potevano essere la base per quel “passo in più” che avrebbe portato alla lotta contro il cancro una nuova ed importante arma: un centro di eccellenza a carattere scientifico espressamente dedicato alla Ricerca in campo oncologico.

In Romagna(e nelle regioni confinanti) non vi erano istituti di tale genere. Ogni paziente sottoposto a particolari terapie sperimentali ed ogni medico con un’innovativa “idea” per combattere la malattia avrebbe quindi avuto un posto dove recarsi, un luogo nel quale, grazie ai Volontari dello IOR, vi sarebbe stata particolare attenzione verso la persona (e non verso la malattia) e dove, magari, quell’idea sarebbe germogliata e avrebbe portato in seguito alla sconfitta definitiva della malattia oncologica.

Questo luogo a elevato potenziale tecnologico e scientifico, in grado di poter dialogare con i più qualificati centri nazionali e internazionali, proponendosi quale soggetto ideale per condurre ricerca ad alto livello, era un proposito eccezionale e finanziariamente molto impegnativo. Per questo, si sono uniti all’Istituto Oncologico Romagnolo le quattro Aziende USL della Romagna, il Comune di Meldola e cinque Fondazioni bancarie (Cassa di Risparmio di Cesena, Faenza, Forlì, Ravenna e Lugo) dando dimostrazione della forte sentimento di solidarietà del territorio.

Grazie a tutti questi protagonisti è partito lo sforzo necessario alla creazione dell’Istituto Tumori della Romagna. L’IRST è sorto a Meldola (FC) dalla ristrutturazione del vecchio Ospedale Civile della città. Un progetto che, complessivamente, è costato quasi 38 milioni di euro (di cui oltre 14 milioni solo di attrezzature scientifiche di alto livello per la ricerca).

CONTATTACI

Dal punto di vista del sostegno economico, lo IOR è stato ed è il principale sostenitore dell’Istituto Tumori della Romagna, come si può qui di seguito constatare:

 

Totale investimenti IOR nell’IRST (2003-2009):

4.603.528 euro

Nello specifico:

 

valore del progetto:

525.943 euro

capitale sociale, pari al 18,69%:

2.835.403 euro

attrezzature e progetti di ricerca (al 31/12/2009):

1.242.182 euro

Inoltre, la cessione del ramo d’azienda “Registro Tumori della Romagna” da IOR a IRST è stata effettuata a titolo gratuito (valore: circa 1.000.000 di euro) e fin dal 2000 tutta la struttura IOR (Dipendenti, Uffici, ecc.) è stata posta a disposizione dell’IRST a titolo totalmente gratuito.


Lo scadenziario dei lavori è il primo fiore all’occhiello della struttura e dimostra, fin dall’inizio, l’attenzione, ereditata dalla IOR, derivante da una realtà partecipativa per un obiettivo comune:

  1. Affido commessa: aprile 2003;
  2. Posa prima pietra: ottobre 2003;
  3. Avvio laboratori: novembre 2006;
  4. Fine lavori: settembre 2007;
  5. Avvio Degenza, Ambulatori e Day Hospital: ottobre 2007;
  6. Pieno regime (esclusa medicina radiometabolica): febbraio 2008.

L’IRST non è solamente un “nuovo” ospedale, è un network di strutture operativamente connesse e funzionali, del quale la struttura a Meldola rappresenta il nodo principale, dove hanno sede tutte le attività di ricerca ad alta complessità tecnologica e di trattamenti innovativi. È altresì punto di riferimento della ricerca clinica di Area Vasta Romagna (AVR) e svolge un ruolo volto a favorire l’integrazione delle attività assistenziali delle strutture oncologiche del territorio.

A fianco di tutto questo si pone lo IOR, oltre che in veste di Socio ideatore, fondatore e principale finanziatore, l’Istituto Oncologico Romagnolo apporta all’IRST di Meldola la sua più importante risorsa: i Volontari IOR.

Nei suoi 30 anni di attività lo IOR è stato a fianco dei pazienti e si è occupato di loro, dando forza e sostegno alle famiglie che si trovano costrette ad affrontare questa terribile malattia. Come in tutta la Romagna, anche all’IRST di Meldola, dal momento dell’ingresso del paziente fino alla sua dimissione, i Volontari IOR sono presenti per seguire tutta la parte non sanitaria del servizio, dando loro conforto e compagnia in Reparto e in Day Hospital e qualsiasi informazione utile ai loro familiari (dove alloggiare, come spostarsi, ecc.) per aiutare il malato a vivere con minor disagio la sua condizione, assolvendo alle piccole incombenze quotidiane e fornendo, così, un supporto morale e materiale alle famiglie..

Inoltre, la hall dell’IRST ospita una Sede IOR presidiata da Volontari, che sottolinea l’importanza del loro operato all’interno di questo progetto. Grazie allo IOR, infatti, l’IRST si pone come centro di eccellenza sia nell’ambito della ricerca, che dell’assistenza.

Istituto Oncologico Romagnolo
Coop. Soc. ONLUS
CF/P.IVA 00893140400
Corso Mazzini, 65
47121 Forlì FC - Italy
Tel. 0543.35929