Friends link: chilicase.ca nobis melao Chrome Hearts Jewelry Online Chrome Hearts Hoodie nobis nobis parka
Istituto Oncologico Romagnolo - Istituto Tumori della Romagna
Istituto Tumori della Romagna

L’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori, I.R.S.T o, come più comunemente viene chiamato, Istituto Tumori della Romagna, è costituito da un network di strutture operativamente connesse e funzionali che lo rendono un polo di eccellenza per la cura dei tumori e la ricerca. IIcentro, sorto a Meldola (FC) nel 2007, rappresenta il nodo principale del network, sede esclusiva di tutte le attività di ricerca ad alta complessità tecnologica e di trattamenti innovativi. È altresì punto di riferimento della ricerca clinica di Area Vasta Romagna e svolge un ruolo volto anche a favorire l’integrazione delle attività assistenziali delle strutture oncologiche del territorio.

È il risultato dello sforzo finanziario delle quattro Aziende USL della Romagna, dell’Istituto Oncologico Romagnolo, del Comune di Meldola e di cinque Fondazioni bancarie (Cassa di Risparmio di Cesena, Faenza, Forlì, Ravenna e Lugo) ed esprime tutta l’attenzione di questi soggetti nei confronti di un’area a forte densità di popolazione e pertanto ricca di problematiche legate alla salute.

CONTATTACI

L’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori, I.R.S.T o, come più comunemente viene chiamato, Istituto Tumori della Romagna, è costituito da un network di strutture operativamente connesse e funzionali che lo rendono un polo di eccellenza per la cura dei tumori e la ricerca. IIcentro, sorto a Meldola (FC) nel 2007, rappresenta il nodo principale del network, sede esclusiva di tutte le attività di ricerca ad alta complessità tecnologica e di trattamenti innovativi. È altresì punto di riferimento della ricerca clinica di Area Vasta Romagna e svolge un ruolo volto anche a favorire l’integrazione delle attività assistenziali delle strutture oncologiche del territorio.

L’impostazione dell’Istituto ne rende evidenti i vasti obiettivi scientifici che, negli aspetti della ricerca e della cura, lo pongono come soggetto protagonista nell’impegnativo percorso della lotta alle malattie neoplastiche in Italia. Nell’oncologia moderna è fondamentale promuovere e realizzare studi di ricerca traslazionale, ovvero studi che consentono la diretta applicazione clinica delle acquisizioni e delle scoperte dei laboratori di ricerca, studi indispensabili per mantenere ai più alti livelli la qualità della cura e dell’assistenza in oncologia. Questo grande obiettivo viene concretizzato al meglio e con la massima efficacia in strutture complete di tutti i servizi e delle facilities cliniche e di laboratorio nelle quali questi percorsi si realizzano in maniera organica e continua.

La strategia attuativa dell’IRST si basa su un’estrema attenzione a non duplicare servizi specialistici e territoriali già presenti nelle istituzioni ospedaliere dell’AVR, ma mira ad integrarsi funzionalmente con esse promuovendo la cultura e la filosofia della ricerca traslazionale, volta a colmare ed integrare i vuoti di conoscenza in ambito assistenziale e contestualmente ad assolvere ad una funzione di coordinamento di tali attività. Per questo gli investimenti in tecnologie puntano su dotazioni, uniche e non replicate sul territorio, che fino ad oggi sono spesso state ricercate fuori regione con estremo aggravio dei disagi per il Paziente e dei costi per il Sistema Sanitario Regionale.

La mission fondamentale dell’IRST è rappresentata dalle attività sperimentali e di ricerca clinica, biologica e traslazionaleche consentono all’Istituto di recitare un ruolo di leadership, promuovendo e orientando i diversi filoni di ricerca in ambito Regionale e Nazionale. Le attività cliniche diagnostico-terapeutiche si realizzano, oltre che a completamento delle prestazioni oncologiche in Area Vasta Romagna, anche nell’offerta particolare di settori tra i più innovativi quali la terapia genica, i trattamenti radiometabolici, i trattamenti radianti innovativi, l’immunoterapia sperimentale e la terapia cellulare somatica.

Per assolvere a questa funzione primaria il centro di Meldola è dotato di 30 posti letto per degenza ordinaria, 6 posti a bassa carica microbica e 6 posti in day hospital. In appoggio e in affiancamento ad attività già presenti in Area Vasta Romagna sono previsti programmi di farmacologia clinica e tossicologica e sono presenti le Unità Operative di radioterapia, medicina nucleare e farmacia oncologica. Prezioso supporto alla realizzazione di qualsiasi tipo di studio condotto all’IRST è I’Uinotà Operativa di Biostatistica e Sperimentazioni Cliniche che collabora alla stesura dei protocolli, alla standardizzazione e al controllo della qualità dei dati e dei corrispettivi database e provvede all’elaborazione statistica dei dati.

A completamento dei due aspetti della clinica e della ricerca, è di fondamentale importanza I’attività di formazione a cui I’istituto è chiamato sia per vocazione sia per il suo ruolo all’interno del panorama territoriale.

L’Istituto Tumori della Rimagna si presenta quindi come luogo a elevato potenziale tecnologico e scientifico, in grado di poter dialogare con i più qualificati centri nazionali e internazionali, proponendosi quale soggetto ideale per condurre ricerca ad alto livello.

RICERCA SCIENTIFICA

La ricerca, ambito principe delle finalità dell’IRST, riguarda alcune aree di interesse specifico quali:

Tutti gli ambiti di ricerca non possono prescindere dal coinvolgimento dell’Unità di Biostatistica e Sperimentazioni Cliniche che interviene nella pianificazione e attuazione degli studi, nel controllo sulla corretta conduzione, nel monitoraggio e nell’elaborazione dei dati.

ONCOLOGIA MEDICA E PERCORSI DI INTERESSE SPECIFICO

L’Istituto provvede ad attività assistenziali convenzionali ad integrazione di quelle della rete oncologica di Area Vasta Romagna, facendo fronte all’esigenze delle Aziende Sanitarie locali che nel nuovo contesto non sono dotate di posti letto per degenza ordinaria (Cesena, Forlì). All’interno dell’Istituto, da un punto di vista organizzativo, le attività cliniche sono distinte in attività ambulatoriali, Day Hospital e degenza ordinaria. Nell’ambito dell’attività ambulatoriale, esiste una suddivisione delle competenze dei clinici per le patologie di maggiore rilevanza oncologica.

Vengono, inoltre, offerti percorsi diagnostico-terapeutici e trattamenti clinici personalizzati, programmati ed attuati coinvolgendo diverse professionalità con approccio multidisciplinare per offrire ai Pazienti le migliori strategie coordinate di intervento su aspetti particolari quali: -osteoncologia; -chemioterapie locoregionali; -pneumoncologia; -tumori neuroendocrini. Tutti i settori specifici elencati sono affrontati sia nelle loro componenti di necessità assistenziali, sia sotto I’aspetto di ricerca specifica e mirata.

MEDICINA RADIOMETABOLICA

Per la Medicina Radiometabolica, I’IRST possiede una Divisione di degenza protetta dedicata alla ricerca clinica sulle terapie mirate con beta elettroni, che dispone di sei posti letto. É inoltre prevista la realizzazione in tempi brevi di un Servizio di Radiofarmacia per la produzione di radiofarmaci volti a soddisfare il fabbisogno di tutta I’Area Vasta Romagna.

RADIOTERAPIA

Attraverso la gestione coordinata delle dotazioni tecnologiche proprie e presenti a Ravenna e Rimini, la Radioterapia IRST realizza il pieno soddisfacimento delle esigenze dei malati oncologici dell’Area Vasta Romagna e attua progetti di ricerca applicata sulle radiazioni non convenzionalmente impiegate e su modelli di integrazione come quello di associazione radio-chemioterapica. La Radioterapia dell’IRST è in grado di erogare le migliori cure che lo stato dell’arte consente, con il massimo grado di sicurezza per il paziente grazie anche ad una delle apparecchiature più sofisticate attualmente a disposizione: la Tomotherapy. La “Tomoterapia” rappresenta il futuro della radioterapia in quanto migliora significativamente il metodo di somministrazione delle radiazioni con un’accuratezza senza precedenti, combinando in un solo apparecchio la precisione diagnostica di una TAC con un potente trattamento radiante che distrugge selettivamente i tessuti tumorali evitando i tessuti sani circostanti

FARMACIA ONCOLOGICA

Presso I’istituto è centralizzata la produzione di antiblastici e di terapie di supporto per I’istituto stesso e I’AUSL di Forlì e, nell’immediato futuro, anche per I’AUSL di Cesena. Attraverso la prescrizione informatizzata delle terapie, il controllo e la conferma da parte del farmacista, I’allestimento centralizzato delle terapie oncologiche e di sostegno e la loro somministrazione controllata si attua un controllo di qualità totale nell’erogazione della terapia. La precisa tracciabilità di ogni passaggio di prescrizione e preparazione dei farmaci fino alla somministrazione ai Pazienti comporta la certezza del percorso e I’affidabilità della corretta posologia ed erogazione. Inoltre, la presenza del Laboratorio Centralizzato rende attuabile I’utilizzo delle rimanenze, con notevole risparmio sui costi nel territorio di Area Vasta Romagna.

PERCORSO CURE PALLIATIVE ED HOSPICE

L’IRST ha una stretta relazione funzionale con I’Hospice e le attività di cure palliative sul territorio ed in Area Vasta Romagna. All’interno dell’istituto si svolge un’attività consulenziale in cure palliative rivolta ai pazienti segnalati dai medici della Unità Operativa di Oncologia Medica. Questa soluzione offre ai pazienti il vantaggio di ricevere trattamenti palliativi da una equipe dedicata e professionalmente competente consentendo quindi di accedere gradualmente al percorso palliativo: prima con attività ambulatoriali poi in assistenza domiciliare fino, eventualmente, all’Hospice.

FORMAZIONE E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

La formazione è un elemento di estrema importanza in qualità di motore e regista di tutta I’attività specialistico oncologica del territorio. Essa si realizza in iniziative didattiche, formative, promozionali, congressuali, meeting interni multiprofessionali, produzione di pubblicazioni su riviste internazionali e collaborazione con le Università. II rapporto con gli Enti Istituzionali di cooperazione internazionale e le O.N.G. ha consentito all’IRST di essere supporto in termini di "know-how", professionalità e risorse per quelle realtà del mondo ove le condizioni socio-economiche hanno reso proibitivo intraprendere iniziative simili. Alla base del “Progetto IRST” c’è infatti il valore dell’integrazione tra eccellenza e solidarietà che ha portato I’istituto a farsi promotore di un protocollo di intesa che prevede la realizzazione di un’Unità Operativa di Oncologia presso I’Ospedale di Mwanza in Tanzania.

INFORMATIZZAZIONE

Un accurato sistema informatico condiviso nella rete oncologica di Area Vasta Romagna rende rapido e condivisibile il lavoro dell’IRST in tutte le sue sfaccettature. La trattazione informativo-statistica dei dati clinici di cura e sperimentazione, fruibili tramite accessi dedicati a diversi livelli, permette di effettuare la raccolta codificata dei dati, I’archiviazione sistematica, le analisi di appropriatezza prescrittiva e studi di outcome. Sono inoltre disponibili anche veri e propri servizi di gestione per le strutture consorziate: modulistica, servizi prenotazione, gestione reparto, servizi tecnici per il reparto, bilancio, contabilità e controllo direzionale.

Istituto Oncologico Romagnolo
Coop. Soc. ONLUS
CF/P.IVA 00893140400
Corso Mazzini, 65
47121 Forlì FC - Italy
Tel. 0543.35929